Il valore
di un servizio

Nella legge di Bilancio è previsto l’aumento delle indennità dei sindaci, ma non è ancora partita la solita indignazione. Eppure, l’aumento va dal 33% al 130%. Dove è finita l’antipolitica? Fino a ieri era argomento tabù, ma ci piacerebbe pensare che l’Italia stia lentamente rendendosi conto di quanto sia importante l’impegno civile di chi si dedica alla cosa pubblica. E allora parliamone apertamente. Non ci si può lamentare della scarsa qualità della politica, di parlamentari che non conoscono storia, geografia e congiuntivi, se non si applica mai un criterio di meritocrazia. Si è visto alle ultime amministrative, con l’assenteismo degli elettori giustificato anche da talune imbarazzanti candidature, perché chi ha preparazione, mestiere, competenza preferisce stare alla larga.

Il valore di un servizio
Il ruolo del sindaco è difficile, rischioso e spesso anche amaro

Attenzione: non si vuole dire che pagare fa la differenza, ma che se valuti così poco un lavoro tanto importante, dà l’impressione che in realtà valga poco anche il ruolo. C’è chi lo farebbe gratis, anzi spesso lo fa davvero gratis perché lascia il gettone nelle casse del Comune, che di norma sono sempre piangenti. Ma sbagliano anche questi amministratori generosi, perché non è più – da circa un secolo - il tempo della politica riservata ai benestanti che inorridivano all’idea di farsi pagare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA