Scuola e lavoro Bisogna fare di più

Scuola e lavoro
Bisogna fare di più

Cercate lavoro? Nel 2020 è possibile trovarlo, perché la domanda scarseggia in molte professioni, al Nord al Centro e perfino – udite udite- nel Mezzogiorno. Mancano ingegneri, informatici, addetti alla vendita, esperti di marketing, progettisti, ma anche operatori di servizi turistici, camionisti, cuochi, camerieri e operai elettromeccanici e metalmeccanici (Mimì metallurgico è ancora vivo e lotta insieme a noi). Secondo uno studio della Cgia di Mestre basato su un’indagine di Unioncamere-Anpal il 32,8 per cento dei posti disponibili richiesti dagli imprenditori italiani rimane vacanti per la mancanza di personale qualificato.

Su poco meno di 500 mila assunzioni previste a gennaio, tre imprenditori su dieci segnalano che probabilmente troveranno molte difficoltà a «coprire» questi posti di lavoro (poco più di 151.300), a causa della mancanza di candidati o per la scarsa preparazione.

Ma da cosa dipende questo scollamento tra offerta e domanda di lavoro in molti mestieri specializzati e anche meno specializzati, questi ultimi perfino tra gli stranieri immigrati?

© RIPRODUZIONE RISERVATA