Gioco d’azzardo online, un tabù pericoloso

Seriate. Presentata ricerca-azione di Michela Ghelfi e Veronica Velasco all’interno del progetto Mind the Gap 2.0. Modalità e profili dei giocatori.

Gioco d’azzardo online, un tabù pericoloso
Un momento della presentazione della ricerca-azione «Mind the Gap 2.0» all’auditorium della biblioteca comunale di Seriate

«Il gioco d’azzardo nell’era digitale» è il titolo della ricerca-azione che è stata presentata nella giornata di studio, moderata da Stefano Rinaldi direttore Ufficio Ambito territoriale di Seriate , che si è svolta ieri nella biblioteca comunale di Seriate. Il lavoro, elaborato da Michela Ghelfi e Veronica Velasco del Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca , è stato realizzato all’interno del progetto Mind the Gap 2.0 dell’Ambito territoriale di Seriate. Ad introdurre la giornata Massimo Giupponi, direttore generale di Ats Bergamo , e Francesco Locati, direttore di Asst Bergamo Est , per i quali è fondamentale affrontare il fenomeno del gioco d’azzardo poco conosciuto e studiato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA