L’incubo Covid sullo sport e lotta scudetto avvincente

L’incubo Covid sullo sport
e lotta scudetto avvincente

Questo maledetto virus soffoca le nostre emozioni. Inevitabilmente anche nello sport. Gioia per l’Atalanta quand’era in testa alla classifica? Delusione dopo la batosta di Napoli? Sì, ma fino a un certo punto. Con il passare delle settimane le preoccupazioni per quest’era pandemica di cui non si vede la fine ti mangiano l’energia come un tarlo nel legno. Le priorità della gente adesso sono ben altre. E la distanza (necessaria) imposta dalle porte chiuse negli stadi acuisce questo senso di distacco. Nonostante tutta la buona volontà e lo spirito di reazione, è quello che sta succedendo, anche a livello inconscio. E il campionato è un vascello che naviga nella nebbia.

Non passa giorno che non aumentino i contagi e i giocatori in isolamento. Stravolgendo i valori in campo. Se però vi piace, il risvolto della medaglia è l’inedita incertezza nella corsa allo scudetto che di per sè la rende più avvincente. Se non ci mettesse lo zampino il Covid, sarebbe fantastico. Comunque sia, vedere sul podio Milan, Sassuolo e Atalanta fa un certo effetto. La Juve e l’Inter, indicate come le favorite per il titolo, sono giù da quei gradini. E se una, l’Inter, dà la sensazione di poter recuperare il terreno perduto, l’altra, la Vecchia Signora, sembra già fuori dalla gara. Guidata da un tecnico che non aveva mai fatto l’allenatore, priva di idee e inefficace, fragile a centrocampo (e la difesa ne risente), dovrà sudare per conquistare almeno un posto in Champions.

Dopo il pareggio (in rimonta!) con il modestissimo Crotone che si presentava con zero punti in classifica, si dice che la casa bianconera è un cantiere aperto, ma pare più una cortese giustificazione per non ammettere che è in grave ritardo. E il Napoli? Non ce ne stiamo dimenticando: ha 8 punti come la Juve, ma paga il -1 inflitto dal giudice sportivo insieme allo 0-3 a tavolino con in bianconeri, penalizzazioni che potrebbero essere annullate visto che c’è un ricorso in ballo. Altrimenti parleremmo di un Napoli a quota 9 insieme all’Atalanta e con la possibilità di recuperare la partita di Torino. La squadra che sabato ha strapazzato proprio i nerazzurri bergamaschi lotterà fino in fondo per lo scudetto. L’Atalanta resta in lizza? Ci ha abituato a reazioni importanti e nell’era Gasperini ha maturato un’affidabilità impressionante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA