Nerazzurri subito straripanti La Lazio ne misurerà la forza

Nerazzurri subito straripanti
La Lazio ne misurerà la forza

Tempo due giorni e capiremo qualcosa di più di questa Atalanta capace di un avvio di stagione stupefacente come non si ricordava nell’era Gasperini. La Lazio, mercoledì sera all’Olimpico, sarà un’avversaria più credibile rispetto al Torino per leggere il futuro nerazzurro. I granata, spronati ad ogni vigilia di campionato da un presidente Cairo animato dalla speranza di rivedere un grande Toro, puntualmente deludono le attese.

L’inizio di questo campionato, zero punti in due gare, sembra proseguire in quel solco perverso, ma sotto la Mole hanno l’attenuante di una squadra in rifondazione tattica: dai muscoli al bel gioco, una trasformazione che, con i tempi stretti imposti da un precampionato cortissimo causa pandemia, richiede tempo anche se la Serie A tempo non ne concede. E, col passare degli anni, si rafforza l’impressione che Giampaolo sia un tecnico forse sopravvalutato o comunque il destino non lo aiuti accogliendolo in un contesto favorevole alle sue idee.

© RIPRODUZIONE RISERVATA