Fisioterapia sportiva per rimettere in piedi l’atleta che si è «rotto»

Linee guida. Le patologie più comuni in ambito sportivo possono essere dolori muscolo scheletrici, traumi distorsivi, lesioni muscolari, fratture, tendinopatie, lussazioni, lesioni di legamenti, contusioni e concussioni. Fondamentali esercizi terapeutici sin dai primi giorni post infortunio.

Fisioterapia sportiva per rimettere in piedi l’atleta che si è «rotto»
La palestra dell’Istituto Clinico Quarenghi di San Pellegrino Terme

La fisioterapia sportiva è una branca della fisioterapia che si occupa di prevenzione, cura e riabilitazione di sportivi professionisti e amatoriali. Nel 2003 l’International Federation of Sport Phisical Therapy ha definito le competenze e gli standard del fisioterapista sportivo. All’Istituto Clinico Quarenghi di San Pellegrino Terme i fisioterapisti seguono attentamente queste linee guida nella gestione degli atleti: prevenzione degli infortuni, intervento in fase acuta post infortunio, miglioramento delle prestazioni, promozione di uno stile di vita sano, professionalità e continua ricerca scientifica. Il paziente viene preso in carico nella fase acuta subito dopo un infortunio o un intervento chirurgico. La valutazione dell’atleta è multidisciplinare e, oltre al fisioterapista sportivo, intervengono, quando necessario, il fisiatra, l’ortopedico, il medico dello sport, il radiologo, il dietista e lo psicologo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA