Atalanta, buona la prima a Genova. Subito verifica con i campioni d’Italia

Il commento. Il turno di domenica 21 agosto contro il Milan al Gewiss Stadium offrirà una verifica coi fiocchi, perché i rossoneri valgono dieci volte - se non di più - la Sampdoria.

Atalanta, buona la prima a Genova. Subito verifica con i campioni d’Italia
Il gol di Toloi
(Foto di Magni)

Buona la prima a Genova (sponda Sampdoria). Uno 0-2 che, comunque trova reazioni equidistanti. Chi, infatti, esulta per il risultato; altri storcono il naso per una esibizione ritenuta sbavata. Nostro verdetto: nerazzurri vincenti ma non convincenti. Tornano alla mente il gol annullato a inizio gara ai locali (lo ha deciso l’arbitro dopo aver visionato la moviola) e il paio di legni colpiti dai padroni di casa. Occorre però tenere conto gli importanti forfait di Demiral, Zappacosta, Ederson e Palomino. Allo stesso tempo non dimentichiamo tuttavia il gioco arioso (sia pure a sprazzi) sulle fasce tanto amato al Gasp dal giorno dell’ arrivo a Zingonia. Altro aspetto la certificata disponibilità del collettivo nel dar luogo ad agonismo doc e nell’aiutarsi vicendevolmente da reparto a reparto. Poi, si sa, i tre punti messi in saccoccia portano, inevitabilmente, a far pendere valutazioni e considerazioni di colpo sul positivo. Tra le note liete si sono applauditi Maehle (teniamocelo stretto, altro che esporlo sul mercato) e il ventiquattrenne Lookman, autore del raddoppio da autentico solista del gol. Certamente il turno della prossima settimana (domenica 21) contro i campioni d’Italia del Milan al Gewiss Stadium offrirà una verifica coi fiocchi perché i rossoneri valgono dieci volte, se non di più, la consistenza tecnica (e non solo) della Sampdoria. Ma un’Atalanta su di giri mentalmente per il felice esordio e il contributo dei supporter potrebbero rappresentare il classico valore aggiunto per centrare il secondo successo di fila.

© RIPRODUZIONE RISERVATA