«Cene al buio» a Romano Serate speciali a La Conchiglia

«Cene al buio» a Romano
Serate speciali a La Conchiglia

«Cene al buio», sono state intitolate. E non è una boutade. Si mangia effettivamente in una sala completamente oscurata, così che i commensali possano per una volta rendersi conto di cosa significhi essere non vedenti, e siano di conseguenza stimolati ad utilizzare gli altri organi di senso.

Ad ideare il ciclo di serate che ha preso il via lo scorso 12 aprile e proseguirà fino a settembre (sempre di venerdì, prossimo appuntamento il 10 maggio) è stata non a caso «Disabilincosa», Associazione onlus con sede a Treviglio fondata da alcuni amici non vedenti appassionati di sport con lo scopo principale di far incontrare sportivi disabili con persone disponibili ad accompagnarli nella pratica delle diverse discipline sia a livello amatoriale che agonistico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA