La moglie di Malinovskyi: «Se non può restare deve trovare un’altra soluzione»

Calcio Atalanta. Il fantasista ucraino sempre più al centro delle voci di mercato che lo vogliono in partenza per l’Inghilterra (Nottingham, Tottenham o Newcastle). E la moglie Roksana posta su Instagram: «Bergamo è casa nostra, ma deve pensare al suo futuro da professionista».

La moglie di Malinovskyi: «Se non può restare deve trovare un’altra soluzione»
Ruslan Malinovskyi in azione sabato scorso a Genova contro la Sampdoria, dove ha confezionato l’assist per il 2-0 di Ademola Lookman. L’ucraino, classe 1993, è a Bergamo dall’estate 2019
(Foto di Afb)

«Bergamo è casa nostra, non ne abbiamo un’altra. Ma il calcio e la vita sono uniti: se Ruslan non può rimanere all’Atalanta, deve trovare un’altra soluzione». Roksana, la moglie di Ruslan Malinovskyi, giorni dopo aver ringraziato i tifosi per i messaggi di vicinanza, torna a parlare su Instagram delle sempre più insistenti voci di calciomercato che riguardano il marito. Il fantasista ucraino, che l’allenatore Gian Piero Gasperini non considera una prima scelta in un organico offensivo affollato di punte e mezzepunte (soprattutto dopo l’arrivo del nigeriano Ademola Lookman dal Lipsia) non è considerato incedibile nemmeno dalla società nerazzurra. La quale, anzi, punta a monetizzare dalla sua cessione (il giocatore è valutato 20 milioni di euro) per ottenere una cifra da reinvestire nell’acquisto di un attaccante centrale o di un esterno sinistro, profili giudicati prioritari per il completamento della rosa attuale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA