Masper, scarpette al chiodo dopo una carriera prestigiosa
Cristiano Masper

Masper, scarpette al chiodo
dopo una carriera prestigiosa

È delle scorse ore la notizia del ritiro dall’attività cestistica dell’ala-pivot Cristiano Masper, senza alcun dubbio una delle massime espressioni della pallacanestro bergamasca.

Nato il 27 settembre 1973 a Bergamo, cresciuto prima ad Orio al Serio, per poi trasferirsi a Campagnola ed, infine, a Ponte San Pietro, Masper è stato reclutato da 12enne, presso la Scuola Caffi della Malpensata, da Michele Fortis per conto del Nosari Basket, emanazione dell’Oratorio dell’Immacolata, con cui ha mosso i primi passi con la palla a spicchi. Nell’89 il trasferimento all’Auxilium Torino, dove è rimasto sino al 1995, completando l’excursus giovanile con coach Danna ed esordendo in A1 con Guerrieri.

È seguita una lunga e prestigiosa carriera ad alto livello, con quattro stagioni in Serie A e una quindicina di A2 e B Eccellenza, sviluppatasi a Napoli, Ragusa, Biella, Roma sponda Virtus, Scafati, Casale Monferrato, Pavia, Trapani, Moncalieri, per poi tornare nella stagione 2011/12 a Torino. Sono seguite un’annata a Legnano in B, due con la Bergamo Basket 2014, con l’unica promozione sul campo ottenuta dai cittadini, tre a Soresina, col doppio salto dalla D alla C Gold, per finire, nelle ultime due stagioni, difendendo i colori della Virtus Gorle in Serie C Silver regionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA