Michela Moioli: «Vorrei vincere ancora alle Olimpiadi»

Snowboardcross A Livigno si è svolto il «Moioli Day» con i suoi sponsor: festeggiato l’argento di Pechino ma l’atleta di Nese ha già nel mirino Milano-Cortina ’26.

Michela Moioli: «Vorrei vincere ancora alle Olimpiadi»
Michela in azione sulla tavola da snowboard al «Moioli Day» sulle nevi di Livigno

È il suo «Moioli Day». Sponsor, familiari, amici e il suo manager, Alex Carera, sono tutti qui a Livigno per chiudere e per festeggiare una stagione che ha il colore, argento, della medaglia conquistata nello snowboardcross a squadre alle Olimpiadi di Pechino: un traguardo eccezionale, ma Michi avrebbe voluto fare anche di più. Si aggira nella sala con la sua testa di capelli biondi e lunghi, teutonici, la Brunilde di Nese, lo sguardo e la parlata schietti. Addosso ha ancora la tuta azzurra della nazionale femminile di sci, con scritto dietro un bell’«Italia», che da superbergamasca le piace sfoggiare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA