Sorteggio a Nyon: i nerazzurri  conosceranno il girone di Champions

Sorteggio a Nyon: i nerazzurri
conosceranno il girone di Champions

L’Atalanta con 33,5 punti di coefficiente è ultima in terza fascia: occhio all’avversaria della seconda fascia. Sorteggio alle 18 a Nyon.

Oggi, giovedì 1 ottobre, a partire dalle 18 conosceremo le tre avversarie dell’Atalanta nella fase a gironi di Champions League: il sorteggio si svolgerà presso la Casa del Calcio Europeo di Nyon (Svizzera) e coinvolgerà le 32 squadre qualificate. Le ultime in ordine di tempo sono il Krasnodar (Russia), il Midtjylland (Danimarca) e il Salisburgo (Austria), promosse dopo aver vinto le partite di ritorno ieri contro rispettivamente il Paok Salonicco (Grecia, 2-1 fuori), lo Slavia Praga (Repubblica Ceca, 4-1) e il Maccabi Tel Aviv (Israele 3-1).

Oltre all’Italia, che schiera Atalanta, Juventus, Inter e Lazio, anche Spagna, Inghilterra e Germania saranno rappresentate da quattro club. Tre invece le formazioni francesi e russe, due le ucraine e una a testa per Austria, Belgio, Danimarca, Grecia, Olanda, Portogallo, Turchia e Ungheria . Il sorteggio non sarà libero, perché le 32 squadre vengono ripartite in quattro fasce: seconda, terza e quarta sono composte utilizzando i coefficienti Uefa quinquennali mentre la prima contiene i detentori di Champions League ed Europa League e le sei vincitrici dei campionati più importanti (Premier League, Liga, Serie A, Bundesliga, Ligue 1, Premier League russa e Primeira Liga portoghese). Ciascun girone sarà composto da una squadra della prima fascia, una della seconda, una della terza e una della quarta. Il regolamento vieta però a due squadre della stessa federazione di affrontarsi prima dei quarti di finale e ciò scongiura la presenza di un girone contenente, per esempio, Atalanta e Juventus.

ShingoTamai
Giovanni Cortinovis Numero 14 per vocazione, mai titolare in redazione, giostra da jolly proponendosi all’allenatore di turno quando crede di avere un’idea utile a sparigliare le carte. Laureato all’Università Bocconi con una tesi sul marketing delle società di calcio di medio-piccole dimensioni ha scritto di economia sportiva per il Guerin Sportivo e IlSole24OreSport e lo fa ancora oggi sull’Eco di Bergamo, sulle cui pagine ha esordito nel febbraio 2003. Amante delle statistiche in tutte le declinazioni (non solo calcistiche), se ne serve per spiegare tendenze e fenomeni poco trattati dal giornalismo sportivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA