Tennis, ore e lezioni: la pandemia  È costata ai club oltre un milione

Tennis, ore e lezioni: la pandemia
È costata ai club oltre un milione

Nei tre mesi di lockdown un maxi salasso cui vanno aggiunti i mancati proventi di bar, ristoranti e discipline collaterali. Ma c’è fiducia.

Poco più di un milione e centomila euro: è questa la cifra bruciata dal tennis bergamasco nei tre mesi di sospensione a causa della pandemia. Il dato è impietoso e fotografa alla perfezione le difficoltà a cui stanno andando incontro i vari club nel momento della ripartenza.

Un dato che peraltro non comprende tutte le attività, bensì soltanto i mancati incassi dalle ore dei soci e dalle lezioni annullate, dunque da tutto ciò che sarebbe derivato direttamente dal campo. Restano esclusi dal conteggio, invece, le entrate di bar, ristoranti o di altre discipline che siano sotto la diretta gestione dei circoli (per esempio palestre, padel, calcetto).

© RIPRODUZIONE RISERVATA