Volley, perde un pezzo il progetto unitario della «super squadra» targata Bergamo

Volley, perde un pezzo il progetto unitario
della «super squadra» targata Bergamo

Lo Scanzo per il momento si defila dal progetto di collaborazione con Olimpia e Cisano Viti: «Crediamo nell’idea, ma siamo in ritardo».

Un paio di settimane fa sembrava praticamente già raggiunto. Invece nelle ultime ore l’accordo che prevede una collaborazione tra le maggiori società bergamasche di pallavolo maschile (Olimpia, Tipiesse Cisano e Scanzo) per costituire una sola, ma competitiva, squadra da presentare al prossimo campionato di Serie A2, ha subìto una brusca frenata.

La prima società a defilarsi, almeno per questa stagione, è stata lo Scanzo, che al termine di una riunione del direttivo ha deciso di non aderire a questo accordo. «Noi crediamo nel progetto, ma non si possono fare le cose di corsa – spiega Giancarlo Viti, da sempre responsabile della pallavolo a Scanzo – per quest’anno siamo decisamente in ritardo, ma possiamo continuare a lavorare su questa idea affinché si concretizzi per la stagione successiva. In questo modo ci sarebbe tempo per incontrarci con calma e trovare i giusti accordi su tutte le questioni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA