Coronavirus, la pelle parla
Geloni e orticaria: la reazione al virus

Le condizioni della pelle possono dire molte cose sullo stato di salute di ogni individuo: ora uno studio, a cui ha partecipato anche la Dermatologia dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, svela che manifestazioni cutanee possono essere anche il segnale di un contagio da Sars-Cov2.

Coronavirus, la pelle parla     Geloni e orticaria: la reazione al virus

La ricerca, che è stata pubblicata sul Journal of the American Academy of Dermatology, la più prestigiosa rivista scientifica al mondo per la dermatologia, ha raccolto dati su 200 pazienti, che si sono rivolti nei vari ospedali italiani, in un periodo di pienissima pandemia, quello tra l’1 e il 18 marzo, e che presentavano diverse forme di patologie dermatologiche, dall’orticaria fino ai geloni, e che nello stesso tempo o avevano una chiara sintomatologia di sospetto Covid (perdita del gusto o dell’olfatto, lesioni polmonari, febbre, disturbi gastrointestinali) o erano state in contatto stretto con persone positive al Sars-Cov2; dei 200 pazienti con disturbi dermatologici per 124 l’infezione da Sars-Cov2 è risultata confermata da tampone o da test sierologico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA