Fara, prima intesa Comune-Bg Parcheggi
Ora nuova gara e poi riparte il cantiere

Dopo la delibera e le pesanti critiche di Anac, via libera dei soci austriaci. Tra un paio di mesi il bando. Una mano alle procedure potrebbe arrivare dalla legge semplificazione, ma il traguardo è oltre metà del 2022.

Fara, prima intesa Comune-Bg Parcheggi Ora nuova gara e poi riparte il cantiere
Il cantiere

Ja, si va avanti. E con una nuova gara. Per mettere una parola definitiva sulla vicenda si è scomodato nientemeno che Johann Breiteneder, potentissimo Ceo della Best in Parking, colosso austriaco che gestisce migliaia di posti auto nei parcheggi di mezza Europa. E che tramite la controllata italiana Parcheggi Italia detiene il 68% di Bergamo Parcheggi, società concessionaria del travagliato (eufemismo) parcheggio della Fara. Dopo il parere dell’Anac che ha indicato la gara come strada maestra per la ripartenza dei lavori, non lesinando fior di stangate a Palafrizzoni e Bergamo Parcheggi per il percorso finora seguito (in più passaggi indicato come illegittimo), c’era molta attesa per il primo confronto tra le parti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA