La casa, l’altrove, la vita: ecco i cinque finalisti del Premio Bergamo

La casa, l’altrove, la vita: ecco i cinque finalisti del Premio Bergamo

Annunciati i libri che si sfideranno per la vittoria finale del premio di narrativa: Bianconi, Inglese, Torchio, Orecchio e Ruotolo gli autori. L’arte, lo stigma del padre, la distruzione dell’infanzia tra i temi.

«Atlante delle case maledette» di Francesco Bianconi (Rizzoli Lizard); «La vita adulta» di Andrea Inglese (Ponte alle Grazie); «L’invulnerabile altrove» di Maurizio Torchio (Einaudi); «Storia aperta» di Davide Orecchio (Bompiani); «Quel luogo a me proibito» di Elisa Ruotolo (Feltrinelli): questi i libri finalisti, tutti pubblicati nel 2021, della XXXVIII edizione del Premio Nazionale di Narrativa Bergamo. A presentarli, nel pomeriggio di giovedì 13 gennaio, in live streaming sui canali Fb e YouTube dell’Associazione, dopo breve introduzione del presidente, Massimo Rocchi, e del segretario generale, Flavia Alborghetti, due membri del Comitato scientifico, che seleziona i titoli «vincitori»: Michele Mari e Andrea Cortellessa.

Maurizio Torchio

Maurizio Torchio

© RIPRODUZIONE RISERVATA