Colpito da una gru, muore operaio di Pontirolo. Il figlio: «Ero sul tetto, sono sceso e ho visto papà a terra incosciente»

Pontirolo Nuovo La tragedia a Milano, la vittima aveva 59 anni. Il figlio che era con lui: dovevano portare al quarto piano delle travi di ferro. Disposta l’autopsia.

Colpito da una gru, muore operaio di Pontirolo. Il figlio: «Ero sul tetto, sono sceso e ho visto papà a terra incosciente»
Il luogo della tragedia in via Manfredini a Milano

«Lavoro, lavoro, lavoro. Mio papà pensava solo a lavorare», dice il figlio Simone, 33 anni, che la mattina dell’infortunio era con lui. E di lavoro Graziano Chiari, carpentiere 59enne di Pontirolo Nuovo, è morto in seguito alle ferite riportate sabato 25 giugno, intorno alle 10, dopo essere stato investito dall’ultimo pezzo di braccio di una gru telescopica, improvvisamente staccatosi e precipitato da una quindicina di metri. Lesioni talmente gravi che gli hanno permesso di sopravvivere solo poco più di 24 ore. Nel primo pomeriggio di domenica 26 i medici dell’ospedale Niguarda di Milano hanno infatti dichiarato il decesso dell’uomo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA