Tanta voglia di tornare in campo
Giovani già pronti, società in attesa

C’è tanta, tanta voglia di tornare sui campi sportivi. Blindati dal lockdown e dai Dpcm, i ragazzi delle società bergamasche – calcio, in primis, ma il discorso vale in generale – scalpitano per riprendere confidenza con un pallone e con i compagni di squadra: e i loro dirigenti si stanno attivando un po’ su tutti i fronti, per riattivare corpi e menti.

Tanta voglia di tornare in campo Giovani già pronti, società in attesa

Per gli sport di contatto all’aperto, attualmente è possibile solo svolgere allenamenti «individuali», ossia anche di gruppo ma con distanziamento fra i soggetti in campo. È vietato l’uso degli spogliatoi, ma potendo contare su spazi e buona volontà le soluzioni si trovano. «A parte le fasi in zona rossa – racconta Cristian Barzasi, il presidente del Rovetta (società di seconda categoria che copre tutta la filiera di settore giovanile) – noi non ci siamo mai fermati. Tra l’altro, qui in Val Seriana non è proprio facile fare attività in questa stagione: però da subito ci siamo organizzati con prove, esercizi, movimenti con e senza palla, tutto studiato dal nostro responsabile tecnico Fabrizio Capodici che ha via via modulato i carichi di lavoro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA