Vaccini over 80, caos negli «smistamenti»
Dalle valli inviati fino ad Antegnate

Il sistema di prenotazione gestito da Aria ha inviato a Chiuduno circa la metà dei 500 previsti per domenica 28 febbraio. «Assalto» ad Antegnate: 1.800. Giupponi: contrattempi.

Vaccini over 80, caos negli «smistamenti» Dalle valli inviati fino ad Antegnate
Asst Bg Ovest ha dovuto riorganizzare in fretta e furia sabato notte le linee di vaccinazione ad Antegnate

La notizia a Treviglio è arrivata sabato sera: il sistema di smistamento delle prenotazioni per gli «over 80» aveva assegnato all’hub di Antegnate 1.800 persone a cui somministrare domenica la prima dose di vaccino: un numero che è più del doppio delle disponibilità segnalate dall’Asst Bergamo Ovest per lo «slot» domenicale. Nelle stesse ore, a 25 chilometri di distanza, il Palasettembre di Chiuduno era pronto ad accogliere altre 500 persone, ma ne sono state inviate solo circa la metà e ieri mattina delle sette linee predisposte dall’Asst Bergamo Est per gli ultraottantenni, a lavorare erano soltanto un paio . Risultato: tanti anziani residenti tra la Valle Seriana e la «cintura» di Bergamo est sono stati dirottati nell’hub allestito nella Bassa, dove si è lavorato tutta la notte tra sabato e domenica per raddoppiare i punti di vaccinazione e reperire medici e infermieri, ma dove alla fine lo spazio messo a disposizione per l’attesa e per l’osservazione post vaccinale (un corridoio individuato sera dal centro commerciale), è apparso insufficiente a ospitare in sicurezza e con le dovute distanze gli anziani vaccinati e i loro accompagnatori. Tanti anziani, poi, si sono presentati in anticipo rispetto all’orario prefissato, affollando ulteriormente le aree loro dedicate ad Antegnate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA