Grotte delle Meraviglie: ripartite le visite sotterranee nel complesso - Foto

L’iniziativa Sono ripartite le visite guidate nel complesso che si apre entro il bancone calcareo che sovrasta la provinciale per la Valle Brembana in prossimità della galleria di Zogno.

Grotte delle Meraviglie: ripartite le visite sotterranee nel complesso - Foto

«Grande è stata l’affluenza alle grotte negli scorsi anni – dichiara Giampaolo Pesenti, assessore al Turismo – e ci auguriamo che quest’anno, finalmente, si ritorni alla normalità con le aperture programmate». Le grotte devono la loro fama a Ermenegildo Zanchi che ne fece una delle prime grotte turistiche d’Italia nel 1939. «Il complesso ha due accessi – spiega –. Quello superiore è costituito da una stretta apertura (Büs de la Marta) in località Ravagnì, che consente la discesa lungo una serie di pozzi verticali, con un dislivello di 60 metri circa. L’ingresso inferiore, nel parco sovrastante la provinciale per la Valle Brembana, offre in alternativa una comoda via di accesso alle grotte, lungo una galleria artificiale, scavata nella roccia, lunga 73 metri, con andamento sinuoso e in leggera salita fino a raggiungere la grotta più interna».

© RIPRODUZIONE RISERVATA