Danni del nubifragio, pronto il bilancio
I Comuni chiedono quasi 17 milioni

Frane e allagamenti del 3 ottobre scorso. Da Villa d’Ogna (6,3 milioni), Carona (5,3) e Ardesio (1,9) le richieste maggiori alla Regione. Riaperta la strada Sottochiesa-Pizzino.

Danni del nubifragio, pronto il bilancio I Comuni chiedono quasi 17 milioni
La frana che ha travolto una casa al Colle della Maddalena di Cusio
(Foto di Val Brembana Web)

Ammonta complessivamente a circa 17 milioni di euro la richiesta di contributo che i Comuni bergamaschi danneggiati dal nubifragio di sabato 3 ottobre hanno inviato a Regione Lombardia. A una settimana i sopralluoghi sono stati fatti e le relative schede inviate. Nella maggior parte dei casi i Comuni sono già intervenuti con fondi sempre regionali di somma urgenza, per la messa in sicurezza e la riapertura delle strade. Strade che, però, in alcuni casi restano ancora chiuse. A Val Brembilla si lavorerà ancora per due settimane prima di poter riaprire a senso unico alternato la strada verso la Val Taleggio. Qui sono stati spesi centomila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA