Mercoledì 11 Agosto 2010

La sagra a Malpaga:
due castelli in festa

Atmosfere d'altri tempi nell'antico borgo di Malpaga. Per chi a Ferragosto vorrà raggiungere le campagne della Bassa, si prepara un vero e proprio viaggio nel tempo all'ombra del castello di Malpaga, l'antico maniero che fu reggia gentilizia del condottiero Bartolomeo Colleoni. Qui si rinnova la tradizionale sagra dei «Due castelli in festa» (Malpaga e Cavernago), in programma dall'11 al 22 agosto. Un grande evento, organizzato dagli «Amici della sagra», associazione che raggruppa componenti dell'Unione cacciatori, dell'Unione sportiva calcio e tamburello e dell'Atalanta club di Malpaga, nonché l'associazione culturale Malus Pagus, che cura la rievocazione storica, la società Malpaga spa, proprietaria del castello, e il Comune di Cavernago, da sempre attento alla promozione e valorizzazione della festa medievale (sono previste oltre 40.000 presenze nei 12 giorni della festa).

In cartellone, attività sportive e animazione, musica e danze, momenti culturali e gastronomici, ma soprattutto sfilate di figuranti in costumi d'epoca, giostre cavalleresche e giochi medievali. Mercoledì 11 agosto alle 18,30 la cerimonia di apertura della sagra, alla presenza delle autorità. Il giorno di Ferragosto la rievocazione storica proporrà uno spaccato di vita medievale alla corte di Bartolomeo Colleoni, capitano di ventura allora al soldo della Repubblica Serenissima di Venezia. Tre i «teatri» della festa: piazza Castello, piazza Maggiore e le vie del borgo, dove sono previsti «quadri viventi» con la partecipazione di 15 gruppi storici: gli sbandieratori di San Girolamo (Palazzolo sull'Oglio), La Chambre du Roi Renè (Milano), Li Arti Folli (Montagnana), Ensemble Sine Domine (Bergamo), Li Baghet Baniatica Ensemble (Bagnatica), la «Corvi di Ventura Fratellanza d'Arte» (Bergamo), gli «Equites Aurati» (Brescia), i «Passemezzo» (Bergamo), la «Compagnia mercantile medievale» (Siena), il «Consortio Musicorum» (Vicenza), i «Nocturna (Romano Canavese), i «Sestiere Castellare» (Pescia), i «Falconieri» (Brembate Sotto), l'associazione Malus Pagus (Malpaga). A seguire, il «Palio delle contrade» che mette a confronto le quattro zone storiche di Malpaga: Fabrica, Piasa, Fodèt e Cascine, impegnate in un'avvincente corsa di cavalli purosangue. Durante la festa castellana anche un po' di sport: innanzitutto il tamburello, di casa a Malpaga (17 agosto), e la dama (21 agosto).

Tutte le sere cucina tipica, musica e danze, con orchestre folk e di liscio. E giochi folcloristici. Domenica alle 9 la Messa dell'Assunta, al campo sportivo. Prevista l'apertura serale della reggia gentilizia, con visite guidate. E il 22 agosto la festa patronale con i fuochi d'artificio.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata