Giovedì 15 Maggio 2014

Domenica «Traindogs»

Racconti e musica live

«Traindogs»

Lo spettacolo di racconti e musica live dei «TrainDogs», racconti di un pendolare tra prosa e poesia in undici righe meno qualcosa, arriva per la prima volta a Bergamo in occasione della terza tappa del tour 2014. Il reading musicale, dal titolo «La linea dell’orizzonte», andrà in scena al chiostro del Convento di San Francesco (piazza Mercato del Fieno 6A, Città Alta) domenica 18 maggio a partire dalle 20.

L’evento è inserito all’interno del percorso di incontri «Il Viaggio e la sua storia» organizzato dalla Fondazione Bergamo nella Storia Onlus in collaborazione con La Scuola del Viaggio. Lettura e interpretazione saranno affidate all’autore dei brani, Fabio Palombo, mentre l’accompagnamento musicale, tra pezzi blues e jazz, a Guido Bosticco (basso) e Marco Crispi (tastiere).

Giunti oggi a 526 con circa 30.000 lettori al mese sul celebre social network, i «TrainDogs» sono stati protagonisti di un viaggio di avvicinamento al pubblico, dalla sfera virtuale alla vita reale: utilizzati prima come soggetti per cortometraggi o come oggetti artistici in mostra con le trasposizioni su tela, diventati poi uno spettacolo itinerante in tutta Italia in cui si fondono lettura, canto e musica, sono approdati alla carta stampata con il libro «TrainDogs-Storie di uomini e di donne» nelle librerie da ottobre 2013.

Quello dei «TrainDogs», racconti di vita, emozioni, pensieri, riflessioni, attimi vissuti e immortalati su Facebook, è un fenomeno letterario nato nel 2010 su Facebook per mano di Fabio Palombo, direttore creativo di una nota agenzia pubblicitaria e pendolare della tratta Saronno-Milano, intento a raccontare storie sospese nell’atmosfera del viaggio. Viaggio di cui oggi sono protagonisti gli stessi «TrainDogs» con gli spettacoli di racconti e musica dal vivo itineranti per l’Italia e spesso organizzati su iniziativa degli stessi lettori. Tra il 2013 e i primi mesi del 2014 i reading musicali sono andati in scena a Milano, Roma, Napoli, Palermo, Bologna, Cagliari, Piacenza, Saronno e Manerba del Garda. Il libro, nato per dare corpo a un format letterario che non è mai appartenuto a un luogo fisico, è una raccolta dei 200 brani ritenuti più significativi dall’autore.

La prefazione

«Questo libro non si legge come tutti gli altri. Questo libro si apre a caso. E si legge la storia che c’è. Poi si richiude e si riapre su un’altra. Tanto sono tutte lunghe uguali: undici righe meno qualcosa. E sono tutte storie di uomini e di donne. Di quello che sono. Di quello che non sono. Di quello che la vita, o il caso, li ha portati a essere. Ecco perché questo libro si apre a caso. Perché è un po’ come la vita».

Pagina Facebook dell’evento: https://www.facebook.com/events/769552326402120/?fref=ts

© riproduzione riservata