«I miei versi dettati dalla natura». Andrea Persico «Caramè» si racconta - Video

Tic Tac Il cantautore orobico, dopo tanti viaggi, sperimenta la solitudine in mezzo alla natura incontaminata e il suo diario diventa un libro «Il respiro delle stagioni» che sarà presentato alla libreria «Incrocio Quarenghi» a Bergamo, domenica 8 maggio alle 11.

«I miei versi dettati dalla natura». Andrea Persico «Caramè» si racconta - Video

Quando è scattato il lockdown nel febbraio del 2020, Andrea Persico, in arte Caramè, si era già ritirato da alcuni mesi in una casetta nei boschi della Maresana, isolato dal resto del mondo senza luce, gas e rifornendosi di acqua alla fonte. Il suo isolamento è diventato forzato, come quello di tutti, ma ancora più estremo.

È proprio in quei giorni, con il cuore in subbuglio per quello che stava succedendo, che il suo diario si è riempito di pensieri e riflessioni, sul tempo, sulla natura, sullo scorrere delle stagioni. A oltre un anno di distanza da quei giorni, rivedendo quelle pagine, decide di trarne un libro con le belle illustrazioni di Fiammetta Locatelli.

Lo abbiamo incontrato per parlare del libro, accompagnato dalle note della sua inseparabile chitarra.

Tic Tac. «Il respiro delle stagioni» di Andrea Persico «Caramè». Video di Roberto Vitali

© RIPRODUZIONE RISERVATA