A Sarnico i trent’anni di Giorgio Grena Dal coma vegetativo a un lento risveglio

A Sarnico i trent’anni di Giorgio Grena
Dal coma vegetativo a un lento risveglio

Una festa condivisa con gli amici di sempre e con quelli incontrati lungo le vie tortuose del cammino di cura, che lentamente continua.

Il «mitico» Giorgio Grena (come qualcuno l’ha amabilmente definito) di Foresto Sparso ha festeggiato alla Galleria Imperiale di Sarnico il trentesimo compleanno. Un traguardo importante, soprattutto perché di fatto saluta la «seconda vita» del giovane, risvegliatosi dal coma vegetativo poco meno di tre anni fa, richiamando l’attenzione del mondo scientifico e mediatico di tutta Italia.

Nel 2010 Giorgio subì gravissime lesioni a seguito di un incidente da passeggero lungo l’autostrada A4, nel quale morì anche il conducente di un’altra auto.

Il 31 marzo 2015 il giovane rispose improvvisamente alle sollecitazioni instancabili dei familiari, mostrando allora (e tuttora) «una misurabile interazione con l’ambiente circostante».


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 27 gennaio 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA