Acqua e neve fanno bene al lago d’Iseo Dopo tre mesi cresce l’afflusso d’acqua

Acqua e neve fanno bene al lago d’Iseo
Dopo tre mesi cresce l’afflusso d’acqua

Il lago torna a respirare in vista della primavera grazie alle ultime piogge e nevicate: recupera ben 30 centimetri in una settimana.

Acqua e neve hanno ridato fiato al nostro lago in affanno nel 2018. In una settimana il bacino è passato dai -6 cm del 12 marzo scorso rispetto allo zero idrometrico di riferimento al misuratore di Sarnico a +25 cm del 21 marzo 2018. Un recupero di ben 30 cm in una settimana. Gli afflussi a Lovere Costa Volpino sono risaliti attorno ai 38 metri cubi il secondo e alla diga di Sarnico, il deflusso è lievitato attorno ai 37 metri cubi il secondo. Siamo ad un livello di +10 cm sopra la media rispetto allo storico. Quest’anno è la prima volta che accade, in quanto il lago dal primo gennaio, con un -3 cm, era costantemente rimasto al di sotto dello zero di riferimento, sino alla virata iniziata lunedì 12 marzo. Si torna a respirare nell’attesa della primavera.


© RIPRODUZIONE RISERVATA