Ancora ricerche di Renato Paris Lago d’Iseo, si tenta a 50 metri di profondità

Ancora ricerche di Renato Paris
Lago d’Iseo, si tenta a 50 metri di profondità

Lo stanno cercando a 50 metri di profondità nelle acque del lago d’Iseo, ma di Renato Paris, il 52enne di Riva di Solto scomparso la mattina del 2 giugno non c’è traccia.

La Prefettura ha chiesto ai vigili del fuoco di Trento di mandare sul Sebino il nucleo sommozzatori che dispone di un robot per le ricerche subacquee. Per tre giorni hanno tentato di individuare Paris, inutilmente.

Giovedì 18 giugno a Riva di Solto sono arrivati anche i vigili del fuoco sommozzatori di Milano, che possono immergersi fino a 50 metri: venerdì toccherà a loro scandagliare i fondali. A supporto, i volontari del distaccamento di Lovere e del comando provinciale. Le indagini sono coordinate dai carabinieri della compagnia di Clusone che hanno raccolto decine di testimonianze, tutte concordi nel raccontare che Paris si è allontanato dalla piazza del porto in direzione di Tavernola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA