Da Credaro al Principato di Monaco pronto per preparare un drink a Sting

Da Credaro al Principato di Monaco
pronto per preparare un drink a Sting

Liquore Naturera Polot 1882, aroma di arancio e mandarino, e – per finire - sfere ripiene di fragole. Il cocktail made in Bergamo è servito, e il cliente è di quelli d’eccezione: niente meno che sua maestà del rock Sting.

Venerdì 7 settembre, dietro il bancone sfavillante dello Yacht Club de Monaco ci sarà Ettore Diana, pluripremiato ideatore di cocktail orobico. Il barman di Credaro vanta otto Guinness dei primati alle spalle (l’ultimo, nel 2016, per il mojito più grande del mondo: 3.800 litri) e una medaglia d’oro vinta nel 2012 a Pechino al Mondiale di cocktail.

«Sting terrà un concerto per i 1.200 soci del prestigioso club del principe Alberto di Monaco e io sono stato invitato a realizzare i miei drink». Drink che lo stesso principe Alberto aveva potuto apprezzare lo scorso 28 aprile durante la riapertura estiva del suo locale (locale, si fa per dire: il club vanta 4000 metri quadri di terrazza fronte mare, 5000 di interni, hotel, ristorante e bar inclusi).

© RIPRODUZIONE RISERVATA