Lancia bottiglie di vetro e un grosso sasso contro i Carabinieri: fermato ventenne a Clusone

Lancia bottiglie di vetro e un grosso sasso contro i Carabinieri: fermato ventenne a Clusone

Nella notte tante segnalazioni alla stazione dei carabinieri per un giovane di 20 anni che dava in escandescenze in piazza della Rocca.

I Carabinieri di Clusone e Costa Volpino hanno arrestato nella notte tra il 23 e il 24 luglio un ventenne, di origine straniera e residente in alta Val Seriana, a Clusone. Il giovane, già noto alle Forze dell’Ordine e con un atto di divieto di ritorno nel Comune di Clusone, dava in escandescenza in via Carpinoni.

I militari, allertati da una serie di chiamate al 112, si sono portati sul posto e hanno individuato il ragazzo in evidente stato di alterazione: il ventenne ha lanciato sulla vettura di servizio una bottiglia di vetro colpendo il tetto per poi darsi alla fuga a piedi verso Piazza della Rocca. T allonato dall’equipaggio e da altri militari in supporto, il giovane, nascondendosi in un prato sopraelevato rispetto alla piazza, ha lanciato verso i militari un sasso di circa un chilogrammo, fortunatamente senza colpire nessuno, e poi lattine e bottiglie di plastica vuote.

Raggiunto in prossimità della stazione dei bus di Clusone, è stato fermato e portato in caserma nonostante l’estremo tentativo di nascondersi tra i veicoli parcheggiati. Nella mattinata odierna si svolgerà il rito direttissimo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA