Milano,  una mostra per il capitano Sora Il leggendario alpino di Foresto Sparso
Il capitano Gennaro Sora

Milano, una mostra per il capitano Sora
Il leggendario alpino di Foresto Sparso

Iniziativa dell’Ana in vista della 92ª Adunata in programma nel capoluogo lombardo dal 10 al 12 maggio. Una serie di scatti dello stesso Sora in occasione dell’impresa del generale Umberto Nobile (1928), finita poi in tragedia.

Nell’ambito degli appuntamenti di «Aspettando la 92ª Adunata», martedì prossimo, 16 aprile, aprirà i battenti una mostra fotografica dedicata alle gesta del capitano Gennaro Sora – il leggendario alpino nato a Foresto Sparso il 18 novembre 1892 e morto nello stesso paese il 23 giugno 1949 – in occasione della celebre impresa del generale Umberto Nobile del 1928, finita in tragedia.

«Tutto partì dal dirigibile Italia – si legge sul sito dell’Associazione nazionale alpini, Ana – . Ma non ci sarebbe stato un ritorno senza le gesta di un eroico alpino. Era il 1928 e per il generale Umberto Nobile, grande esploratore, oltre che ingegnere e accademico, dell’epoca, era la seconda spedizione al Polo Nord, a carattere scientifico. All’impresa parteciparono, come supporto, un gruppo di Alpini al comando del Capitano Gennaro Sora, scelto per la sua capacità di domare i ghiacciai e per la straordinaria resistenza fisica. Per quell’avventura che, come raccontano le cronache, finì in tragedia, partirono proprio da Milano, il 15 aprile 1928».

«Oggi, esattamente a 91 anni dall’impresa, il Museo nazionale della Scienza e della tecnologia “Leonardo Da Vinci” di Milano ospita una mostra fotografica a cura del Museo nazionale storico degli Alpini sulla figura eroica dell’ufficiale Sora – continua l’Ana – , che si distinse negli interventi di salvataggio in seguito allo schianto, il 25 maggio, del dirigibile sul pack, a causa di una violenta tempesta. Nel voler rintracciare i dispersi, il capitano fu incredibilmente tenace. Gli scatti proposti a Milano sono opera dello stesso Sora, che con l’obiettivo immortalò i momenti della spedizione di salvataggio e i ben 400 chilometri di marcia sulla banchisa polare».

“Siamo particolarmente felici – sottolinea il g enerale Renato Genovese, presidente del Comitato organizzatore adunata – di portare un pezzo della nostra storia non a tutti conosciuto proprio nella città da cui il dirigibile, e tutto, partì. L’impresa del capitano Sora incarna lo spirito degli Alpini, sempre pronti quando c’è bisogno e determinati fino allo stremo».

La mostra sarà visitabile dal 16 aprile fino al 25 maggio (a ricalcare le date salienti della spedizione) e il costo è incluso nel biglietto di ingresso al Museo “Leonardo Da Vinci” (accesso da via San Vittore, 21, biglietto intero 10 euro). Per ulteriori dettagli e orari di apertura: www.museoscienza.org.


© RIPRODUZIONE RISERVATA