Morto in moto a Credaro, addio a Michele Nello stesso punto una tragedia 4 anni fa
Il luogo dell’incidente (Foto by San Marco)

Morto in moto a Credaro, addio a Michele
Nello stesso punto una tragedia 4 anni fa

La vittima dell’incidente di giovedì sera è Michele Brevi, 43 anni, operaio in una ditta di Albano. Da poco tempo risiedeva a Bagnatica, dove si era trasferito dopo aver abitato a Sarnico e Telgate.

Poco dopo le 21 di giovedì 21 aprile l’uomo stava percorrendo in sella alla sua Honda la via Trieste, sulla strada provinciale 91 in prossimità del centro di Credaro. Improvvisamente, nei pressi della stazione di servizio Q8, il motociclista si è scontrato con una autovettura, una Volkswagen Eco Up che si apprestava a una manovra. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri di Sarnico, la vettura, con alla guida N. C., 21 anni e solo al volante, stava iniziando una manovra di svolta a sinistra per immettersi nel cortile della propria abitazione, che si trova proprio dalla parte opposta dalla stazione di servizio. L’auto, che proveniva da Castelli Calepio, si è quindi scontrata con la due ruote che viaggiava da Sarnico verso Telgate. L’impatto, avvenuto sul fianco opposto al guidatore è stato gravissimo e fatale. Proprio in quel punto di via Trieste nel luglio 2012 perse la vita in un incidente un 39enne muratore di Sarnico, trafitto mortalmente dallo sportello laterale di un pullman in transito.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 22 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA