Salta su una duna e cade per 20 metri Bergamasco muore in quad nel Sahara
Mauro Bonardi

Salta su una duna e cade per 20 metri
Bergamasco muore in quad nel Sahara

Mauro Bonardi, 47 anni, papà di un ragazzo di 17, è morto in Marocco, vittima di un incidente con il quad mentre con un gruppo di amici stava percorrendo le dune del deserto.

Originario di Predore, ma residente a Villongo con la moglie Monica e il figlio di 17 anni, l’uomo era partito domenica alla volta del Marocco insieme a Massimo Suardi e a tanti altri amici. Un gruppo di una cinquantina di uomini ben organizzato e attrezzato per un tour classico nel deserto marocchino, che avevano programmato con le relative guide. La perdita del compagno di viaggio li ha gettati nel più totale sconforto, in particolare l’amico d’infanzia Massimo. Fin da piccolo Mauro aveva una grande passione per la moto. «Era il suo relax – racconta tra le lacrime la sorella Eleonora, che non si dà pace per l’accaduto –. Appena aveva un po’ di tempo libero, montava in sella e in questo modo scaricava le tensioni del suo lavoro». «Quella maledetta moto» aggiunge Eleonora tra il dolore e la disperazione per questo unico fratello a cui era legatissima. Chiusa in un impenetrabile dolore la mamma Lucia Marchetti, che quattro anni fa era rimasta vedova del marito Giuseppe.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 23 novembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA