Vandali contro l’idroambulanza di Predore Affondato il gommone che salva le vite
L’idroambulanza di Predore vandalizzata

Vandali contro l’idroambulanza di Predore
Affondato il gommone che salva le vite

Brutto colpo per il servizio di soccorso in acqua Opsa (Operatori polivalenti salvataggio in acqua) della Croce Rossa.

Nella notte tra domenica e lunedì, infatti, l’idroambulanza attraccata a Predore è stata gravemente danneggiata da un atto vandalico: qualcuno ha praticato un taglio netto nella parte anteriore dell’imbarcazione, facendola affondare. Il fatto è stato denunciato alla questura di Bergamo e le indagini per individuare il responsabile (o i responsabili) sono in corso. «Sono basita – commenta la presidente Cri di Bergamo Hinterland, Sabina Liebschner – oltre che profondamente amareggiata per l’atto vandalico. L’autore del gesto ignobile non tiene conto che il danno è stato perpetrato non solo ai danni di Croce Rossa Italiana, ma dell’intera collettività». «I nostri Opsa – aggiunge – sono presenti sul lago dal 1997, sono ben integrati e benvoluti. La loro attività richiede un allenamento continuativo e costante durante tutto l’anno per poi essere preparati nei mesi estivi, quando i weekend al servizio dei bagnanti diventano una sorta di occupazione a tempo pieno, distraendoli dalle loro attività e spesso anche dalle loro famiglie».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 29 giugno 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA