Cerca di versare soldi falsi sulla postepay È recidivo, arrestato 38enne a Sorisole

Cerca di versare soldi falsi sulla postepay
È recidivo, arrestato 38enne a Sorisole

L’uomo con precedenti specifici, allo sportello dell’ufficio postale depositava sulla carta soldi falsi per poi ritirarli puliti dal bancomat.

Nel pomeriggio di sabato 18 gennaio, i carabinieri della Stazione di Villa d’Almè in Sorisole hanno arrestato un uomo straniero di 38 anni con precedenti specifici, perché ha tentato di versare su una postepay 300 euro false utilizzando un documento d’identità intestato ad un’altra persona, anch’esso successivamente risultato falso.

Gli accertamenti svolti dai carabinieri di Villa d’Almé in Sorisole, hanno permesso di ricostruire un vero e proprio modus operandi dell’uomo: il versamento di contanti falsi presso l’ufficio postale di Sorisole, è risultato essere solo l’ultimo di una serie. L’uomo ha adottato la stessa tecnica in diversi uffici postali della Provincia di Bergamo: una volta depositato il denaro contante su una postepay, infatti, ritirava denaro pulito da uno sportello bancomat di un ufficio postale differente. La perquisizione effettuata dai militari all’interno della sua auto, ha permesso di rinvenire ulteriori 1700 euro falsi (tutte con taglio di 100 euro) e quasi 2000 euro di denaro pulito, che è stato sequestrato in quanto ritenuto provento dell’attività illecita.

Accompagnato in caserma per i successivi accertamenti, l’uomo è stato arrestato per spendita e introduzione nello Stato, senza concerto, di monete falsificate, falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico, possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi e sostituzione di persona ed è ora trattenuto nel carcere di Bergamo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA