Donna scomparsa a Oltre il Colle Ricerche anche dall’alto con i droni

Donna scomparsa a Oltre il Colle
Ricerche anche dall’alto con i droni

Hanno battuto palmo a palmo i dintorni di Oltre il Colle per tre giorni per trovare qualche traccia della presenza di Maria Pisoni, una signora di 70 anni scomparsa nel pomeriggio del giorno di Pasqua.

Era uscita per una passeggiata ma non ha fatto ritorno. Il Soccorso alpino, VI Delegazione Orobica, insieme con i funzionari della Prefettura di Bergamo, la Protezione civile provinciale, i Carabinieri, i Vigili del fuoco e le associazioni locali di Protezione civile dopo l’allertamento hanno avviato subito il protocollo e il complesso sistema di ricerca, che si attiva in caso di persona dispersa. Tutti i possibili percorsi e anche le aree meno probabili sono stati vagliati dagli oltre ottanta soccorritori impegnati da domenica. Le operazioni hanno anche richiesto l’utilizzo di corde e manovre specialistiche per raggiungere anfratti e canali. Per il momento, purtroppo, non sono emerse tracce della signora. A distanza di tre giorni, il gruppo di ricerca sta riflettendo sulla rivalutazione della strategia da seguire nei prossimi giorni, anche attraverso nuove strumentazioni tecnologiche che possano essere di supporto all’intervento umano. Dopo la riunione tenutasi con i familiari, i funzionari della Prefettura, della Provincia di Bergamo, il Comune di Oltre il Colle, il comando dei Carabinieri di Zogno e i Vigili del Fuoco - Comando di Bergamo, si è deciso di riverificare con dei droni la parte setacciata fino ad oggi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA