Foppolo: «Gli impianti creano utile la stagione sciistica non salterà»

Foppolo: «Gli impianti creano utile
la stagione sciistica non salterà»

Riunione d’urgenza del cda di Brembo Super Ski: rinviata la decisione sulle sorti della società a rischio di fallimento. «Facciamo utili, la stazione è in grado di andare avanti».

La stazione sciistica di Foppolo si regge da sé, la gestione in corso è sostenibile: il report dei primi mesi della stagione 2016-2017, inviato da Brembo Super Ski al tribunale, elenca numeri in positivo. Le seggiovie creano utile, occorre andare avanti. Ne ha discusso martedì 31 gennaio l’assemblea dei soci della società di gestione del comprensorio (al 100% dei Comuni di Foppolo, Carona e Valleve), riunitasi d’urgenza a San Pellegrino.

Bisognava decidere anche cosa fare dopo la comunicazione dello studio bresciano di consulenza di non voler procedere nella richiesta di concordato preventivo al tribunale. All’assemblea era presente anche un rappresentante dello stesso studio. Il piano di ristrutturazione dei debiti (al 2015 ammontavano a 14 milioni) sarebbe impraticabile. Proseguire, dunque, nella richiesta di concordato, con un nuovo advisor, o presentare la richiesta di fallimento? L’incontro è stato interlocutorio, ancora nessuna decisione. Tutto rinviato probabilmente al cda di venerdì 3 febbraio, dopo un incontro anche con il commissario giudiziale, Anna Maria Angelino. Il termine ultimo per presentare il piano è il 18 febbraio. Ma anche in caso di fallimento, le seggiovie continuerebbero a girare.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 1 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA