Foppolo, via i sigilli alla seggiovia La svolta: i lavori possono partire
I lavori per la realizzazione del nuovo impianto di risalita a Foppolo

Foppolo, via i sigilli alla seggiovia
La svolta: i lavori possono partire

Dissequestrato dal pm l’impianto che era stato danneggiato da un incendio doloso la scorsa estate. Intanto gli ex dipendenti, in attesa di valutare l’offerta di Brembo Super Ski, chiedono garanzie sugli arretrati

Il provvedimento era atteso da tempo. Sarà notificato venerdì 21 ottobre il provvedimento di dissequestro della seggiovia di Foppolo, gravemente danneggiata da un incendio doloso questa estate. Tolti i sigilli, si può valutare il cosiddetto «piano B», ovvero il ripristino della seggiovia, che permetterebbe al comprensorio di iniziare regolarmente la stagione a dicembre. In attesa che siano terminati i lavori di realizzazione della cabinovia, che però difficilmente saranno terminati per l’inizio della stagione.

Il pm Gianluigi Dettori ha atteso di procedere con il dissequestro per ottenere da parte dei carabinieri, che stanno conducendo le indagini sul rogo doloso, un’assicurazione sul fatto che fossero stati svolti tutti gli accertamenti necessari. Avendo ottenuto conferme da parte dell’Arma, il magistrato ha disposto per oggi la rimozione dei sigilli. Nel frattempo giovedì 20 ottobre una ventina di ex dipendenti di Brembo Super Ski si sono trovati per valutare la situazione. Durante l’incontro con il rappresentante sindacale della Cgil Tobia Perini, hanno stabilito che riavere in mano gli stipendi arretrati è la condizione sine qua non per valutare una nuova stagione con la Brembo Super Ski.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 21 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA