Hotel e centro commerciale-residenziale San Pellegrino, ecco il progetto Percassi

Hotel e centro commerciale-residenziale
San Pellegrino, ecco il progetto Percassi

Il progetto è pronto: lunedì prossimo, 29 febbraio, a San Pellegrino, il gruppo Percassi presenterà i disegni del nuovo albergo delle terme e del centro commerciale-residenziale.

L’occasione sarà l’arrivo nella cittadina termale della Giunta regionale, guidata dal presidente Roberto Maroni. Dopo la riunione è prevista la firma dell’atto integrativo dell’accordo di programma con cui la Regione metterà a disposizione del Comune brembano ulteriori otto milioni di euro, cinque dei quali destinati a riattivare la funicolare e tre per il recupero del Grand Hotel.

Il rendering di uno dei blocchi commerciali-residenziali visto dall’alto

Il rendering di uno dei blocchi commerciali-residenziali visto dall’alto

Progettato, come l’area commerciale-residenziale, dalla società di architettura «De8 studio», l’albergo sarà un quattro stelle con un centinaio di camere, con il legno che farà da elemento caratterizzante. Sorgerà nei pressi dell’ex Villa Giuseppina e sarà collegato direttamente al centro termale gestito da «QC Terme». I lavori dovrebbero iniziare entro il prossimo anno, una volta acquisite le autorizzazioni e l’hotel essere aperto per il 2018.

Il rendering di uno scorcio del centro commerciale-residenziale

Il rendering di uno scorcio del centro commerciale-residenziale

Il centro commerciale verrà anch’esso presentato lunedì: sorgerà sopra l’attuale parcheggio a servizio delle terme. Il parcheggio diventerà a due piani, per ospitare fino a un migliaio di auto. Sopra di questi la grande piazza pubblica-pedonale (allo stesso livello di Villa Giuseppina) con sei blocchi commerciali-residenziali. A piano terra (ma con doppia altezza) di ogni blocco sono previsti i negozi dei marchi commerciali, sopra i tre piani di residenze.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola martedì 23 febbraio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA