«La moda? Iniziò al supermercato» Passerelle e tv. Ora i social con Nadine
Paola Turani, 29 anni, originaria di Sedrina

«La moda? Iniziò al supermercato»
Passerelle e tv. Ora i social con Nadine

Non se lo dimentica quel primo volo: a 16 anni, a Parigi, dopo che due francesi di un’agenzia per modelle l’avevano fermata a Oriocenter dove si trovava con la mamma.

«Loro aspettavano di andare in aeroporto, io facevo la spesa. Dopo pochi mesi prendevo il mio primo volo» sorride e ricorda Paola Turani, 29 anni, bellissima, occhi celesti e con un sorriso che sta facendo impazzire Instagram e Facebook. Se infatti per Paola, originaria di Sedrina, ci sono state prima le passerelle e ora i servizi fotografici e televisivi, il suo lavoro da modella è adesso dettato anche dalla sua «potenza social»: testimonial per nuove griffe, volto pubblicitario, ma soprattutto influencer, termine coniato in questa nuova era multimediale, in cui la visibilità on line rende celebri: se poi ci mettiamo che ha pure modi puliti ed eleganti, il gioco è fatto.

Un’altra fotografia di Paola Turani

Un’altra fotografia di Paola Turani

Ecco allora Paola Turani: modella tra Parigi e Milano, in passerella per Calvin Klein, Versace e Dior, non mancano gli scatti sui giornali modaioli di tutto il mondo, mentre a 21 anni finisce pure ad Atene dove ha dato il via alla sua carriera nel mondo della pubblicità televisiva. Il ritorno a Milano la porta in tv: è il volto di pubblicità come quelle di Calzedonia, ma anche Sephora e Divani&Divani, di Tim e Giovanni Rana. Non solo moda: «In tutti i sensi: prima della modella, ho anche lavorato in fabbrica e in ufficio - ricorda ancora -. E non mi dimentico il sogno: con un diploma di perito agrario, volevo fare Veterinaria all’università».

Un sogno che per ora resta nel cassetto, anche se l’amore per gli animali non se l’è dimenticato. Anzi, lo conosce tutto il mondo dei Social: prima la storia purtroppo drammatica vissuta con la morte del suo cane, il bovaro del Bernese Brachetto, poi l’arrivo di Nadine, cucciolo pasticcione di Terranova brown. «La mia vita con questi fidi compagni ha emozionato il Web e in poche settimane sono finita tra i personaggi più popolari di Instagram».

Non c’entra solo la bellezza: «Piace la storia, la mia vita». Che ora è a Bergamo, con i servizi fotografici e televisivi soprattutto a Milano, e una passione per la pittura che sta diventando un secondo mestiere. «Ho nuove collaborazioni appena avviate, con Morellato e il nuovo brand 289 by Sara Giunti. Sono diventata una influencer, come modella e come personaggio».

A chiamarla c’è anche Mandarina Duck che ha appena rilanciato il suo storico zaino. Presto nuovi contratti mentre Nadine spopola con il suo muso buffo: «Mi chiamano “la modella del cane”. A me non dispiace e raccontare la mia vita nei social, nella semplicità del quotidiano, mi diverte». Un piacere da 347 mila follower in Instagram e 45 mila in Fb dove ancora Paola non ha una pagina pubblica: «Dovrò organizzarmi a breve, la gente mi ferma per strada».

Lontane le selezioni di Miss Italia da 17enne: «Forse è stato molto meglio così, senza Salsomaggiore e con quel volo a Parigi: chi se lo scorda più il primo abito di Dior in passerella».

Fabiana Tinaglia


© RIPRODUZIONE RISERVATA