Valanga, due gli scialpinisti travolti  Feriti ma salvi: il più grave è un uomo
Il luogo della valanga

Valanga, due gli scialpinisti travolti
Feriti ma salvi: il più grave è un uomo

Alle 13,45 di sabato 7 dicembre è scattato l’allarme nei pressi del Passo Salmurano: una valanga con un fronte di cento metri si è staccata in Val Brembana dal Monte Valletto.

Una valanga si è staccata sulle Orobie in territorio di Ornica, località passo Salmurano, tra Monte Valletto sud e Piani dell’Avaro, sul versante bergamasco, nel primo pomeriggio di sabato 7 dicembre, intorno alle 13,45. Due le persone travolte, e non tre come era stato riferito in un primo tempo. I soccorsi sono al lavoro. Sono subito scattate le procedure d’emergenza e sul posto sono arrivati gli uomini del Soccorso alpino dei carabinieri di Clusone, oltre a due elicotteri del 118 da Milano e Como e i carabinieri sciatori.

I due travolti, che facevano parte di un gruppo di milanesi impegnati in scialpinismo fuori pista, sono stati recuperati: un uomo di 52 anni di Segrate ha riportato un trauma cranico e agli arti inferiori ed è stato portato con l’Elisoccorso all’ospedale «Papa Giovanni» di Bergamo in codice rosso: non sembrano esserci problemi di ipotermia e non sarebbe in pericolo di vita. Un’altra persona, sempre ferita, è stata portata in codice giallo all’ospedale di Lecco: si tratta di C. C. una donna di 60 anni. La signora è stata aiutata a liberarsi dalla figlia, che era la terza persona presente sul posto e che si pensava, inizialmente, fosse stata travolta a sua volta dalla valanga.

Il luogo della valanga

Il luogo della valanga

L’elicottero in arrivo a Bergamo

L’elicottero in arrivo a Bergamo


© RIPRODUZIONE RISERVATA