Timori per un focolaio di Covid. Stop ai mercati a Oltre il Colle

Timori per un focolaio di Covid. Stop ai mercati a Oltre il Colle

In paese rilevata una decina di casi, molte verifiche con tamponi. Il vicesindaco: prenderemo provvedimenti domani in base ai dati di Ats

Mascherine obbligatorie all’aperto e stop a mercatini e mercato settimanale. Oltre il Colle si tutela così in attesa di verificare l’entità di un possibile focolaio di Covid.

«Fino a lunedì, quando Ats ci comunicherà i dati ufficiali, non sapremo quanti positivi ci sono in paese, ma la situazione al momento è sotto controllo». Il vicesindaco Pierangelo Manenti commenta così le voci del possibile focolaio Covid-19 in paese e che ha portato tanti cittadini a prenotarsi per un tampone.

«Purtroppo qualche caso c’è – spiega –, una decina sembra per ora, ma senza i dati certi di Ats non possiamo dire quanti con certezza. Sembra che sia partito tutto da una cena avvenuta lo scorso weekend, ma anche qui non si ha la certezza (magari le persone erano già contagiate, non si può sapere): quel che si sa è che in settimana, poi, un paio di persone presenti alla cena sono risultate positive al Covid-19 e così tutti i partecipanti hanno deciso di fare il tampone e da lì in paese un po’ per paura un po’ per volere stare tranquilli tanti hanno prenotato il tampone».

Da ieri, quindi, la cittadinanza è in fermento e l’amministrazione comunale ha emesso un’ordinanza per stabilire alcune norme anti-contagio.

«Già da oggi (ieri per chi legge, ndr) – continua – e fino a domenica 9 gennaio 2022, abbiamo introdotto in tutte le vie del comune e nelle aree interessate da mercatini e mercati, eventi e manifestazioni e dall’uscita dalle manifestazioni religiose, l’obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie nei luoghi all’aperto anche quando è possibile il distanziamento interpersonale e non si configurano assembramenti di persone».

In pratica è obbligatoria la mascherina e l’amministrazione comunale ha anche deciso di annullare mercati e mercatini. «Nel frattempo – specifica – ci stiamo muovendo e stiamo collaborando con Ats e con il medico di base e con la farmacia per avere numeri più precisi e capire cosa fare nel caso si tratti di un focolaio. Per ora, però, lo ripetiamo, è tutto sotto controllo, e rassicuriamo i cittadini che l’amministrazione si sta impegnando costantemente per tenere tutto monitorato, fare i controlli del caso e per circoscrivere la problematica».

Lunedì con i dati ufficiali si valuteranno eventuali provvedimenti a livello locale.

«La notizia positiva – conclude Manenti – è che attualmente nessuno dei positivi è grave, anzi quasi tutti sono asintomatici e nessuno è ricoverato. Tutti sono in isolamento, così come i loro contatti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA