Terribile boato a Piazza Brembana Crollati 50 metri di strada in centro - Video
La strada crollata a Piazza Brembana (Foto by Silvia Salvi)

Terribile boato a Piazza Brembana
Crollati 50 metri di strada in centro - Video

Mezza carreggiata di via Locatelli, a Piazza Brembana, scivolata all’improvviso di otto metri. Trecento metri cubi di terra e cemento su via Tiro a Segno. In azione anche i nuclei cinofili: nessun ferito.

Svanita, sbriciolata sulla sottostante via che era il vecchio sedime della ferrovia, ora pista ciclabile. Paura e trepidazione, nella tarda serata di lunedì 25 novembre a Piazza Brembana, dove a un enorme boato è seguito il crollo di 50 metri di strada, la via Locatelli in zona stazione. Il timore che ha tenuto in scacco i numerosi soccorritori giunti sul posto era che sotto le macerie potesse esserci qualcuno: per questo è stato richiesto anche l’intervento del gruppo «Cinofili Alpini Argo». Il cane Layla ha lavorato a lungo sui detriti, fino alle 23, con il suo fiuto a caccia di presenze umane, ma prima della mezzanotte si è ritenuto di sospendere l’intervento.

Al lavoro, da subito, i vigili del fuoco arrivati dal Comando provinciale di Bergamo per mettere in sicurezza la zona, mentre è stato chiesto l’intervento dell’impresa Doro per liberare la strada dai detriti e per spostare il materiale franato. A crollare, all’improvviso, è stato il pezzo di carreggiata di via Locatelli che letteralmente «poggia» su un muro realizzato negli anni Sessanta, in cemento armato, e che era stato realizzato sul manufatto di contenimento più antico che costeggiava il tracciato della vecchia ferrovia.

I vigili del fuoco in azione nella zona del crollo

I vigili del fuoco in azione nella zona del crollo

I macigni caduti e i resti delle strisce pedonali

I macigni caduti e i resti delle strisce pedonali

Su L’Eco in edicola tutti i dettagli, i commenti dei residenti della zona e degli amministratori. Ecco il tratto di strada interessato dal crollo in questa immagine tratta da Google Street View.

Rimane intanto fermo il maxi piano di manutenzioni ai ponti della Bergamasca: sono in stand-by 5 progetti su 6. Ancora senza risposta le richieste di finanziamento al ministero per i viadotti di Brembate, Sedrina e Ponte San Pietro: rimangono ancora bloccati 6,5 milioni di euro.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 26 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA