«A scuola fa freddo», studenti fuori Protesta al «Lotto» di Trescore - Foto

«A scuola fa freddo», studenti fuori
Protesta al «Lotto» di Trescore - Foto

Protesta con striscioni e con pure un fumogeno fuori dall’istituto superiore «Lotto» di Trescore che è (parzialmente) al freddo: l’impianto di riscaldamento ha avuto un guasto e un laboratorio, alcune aule e l’auditorium non possono essere utilizzate.

Una situazione che la scuola ha cercato di tamponare promuovendo una rotazione nell’occupazione delle classi dove l’impianto non funziona, in attesa che la Provincia (competente per questo genere di interventi) riuscisse a individuare il problema e a risolverlo. Già da giovedì la scuola sarà riscaldata, assicura l’istituto.

«È un problema – dice Davide Scaburri, rappresentante d’istituto degli studenti – che avevamo già avuto: nei primi mesi del 2018 siamo rimasti con un’intera ala della scuola senza riscaldamento». I ragazzi, quindi, hanno deciso di protestare, organizzando una manifestazione per mercoledì mattina 21 novembre, senza entrata in classe: «Non contro la scuola – aggiunge –, che non ha competenza per questo problema, ma per sollecitare un intervento della Provincia. Abbiamo diritto a poter studiare in un ambiente consono».

La manifestazione è iniziata alle 7,30 fuori dai cancelli dell’istituto, dove sono stati affissi striscioni e cartelloni ed è continuata anche dopo il suono della campanella. Una buona parte dei ragazzi ha scelto di non entrate a fare lezione. Nel frattempo la Provincia ha effettuato dei sopralluoghi per individuare le cause del guasto che sarà risolto nelle prossime ore per permettere giovedì l’ingresso a scuola (al caldo).


© RIPRODUZIONE RISERVATA