Accompagna la figlia per una visita Silvia muore travolta in bici a Telgate
La bicicletta della donna

Accompagna la figlia per una visita
Silvia muore travolta in bici a Telgate

Era sul cavalcavia dell’autostrada A4 a Telgate, in sella a una bicicletta, dopo aver accompagnato la figlia per una visita a Bergamo, in treno.

Aveva imboccato la discesa dal ponte (via Passerera) quando a qualche centinaio di metri dall’incrocio con via Pertini si è schiantata contro un’auto che proveniva in direzione contraria, verso Chiuduno. Lo scontro è stato molto violento e la donna in bicicletta, Silvia Held, 46 anni di origini sinti, è morta per i gravissimi traumi: vani purtroppo i soccorsi, inviati poco dopo sul posto dal 118.

La dinamica dell’incidente è ancora al vaglio dei carabinieri della caserma di Grumello, intervenuti per i rilievi: poco prima delle 19, quando era già buio, con una mountain bike la 46enne è finita contro l’auto - una Bmw X5 condotta da un giovane residente a Chiuduno - sul ponte che segna il confine tra Telgate e appunto Chiuduno. Viveva con la madre e la figlia Daniela. È stata proprio Daniela a raccontare che la madre l’aveva accompagnata in treno a Bergamo, per una visita, e poi una volta scese alla stazione di Grumello, le loro strade si erano divise: la giovane diretta a piedi verso la roulotte, la madre pare verso Palazzolo, in sella alla bicicletta.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 21 febbraio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA