Assoluta parità tra i candidati sindaci Il caso a Ranzanico: si torna al voto
Renato Freri (sx) e Sergio Buelli (dx)

Assoluta parità tra i candidati sindaci
Il caso a Ranzanico: si torna al voto

A Ranzanico Sergio Buelli e Renato Freri hanno preso entrambi 359 voti: il Comune sotto i 15 mila abitanti tornerà comunque alle urne.

A Ranzanico lo spoglio si chiude in una situazione di assoluta parità tra Sergio Buelli (Rinnovamente per Ranzanico) e Renato Freri (Insieme per Ranzanico) che totalizzano entrambi 359 voti. In questi casi, pur essendo il Comune di Ranzanico un’amministrazione al di sotto dei 15 mila abitanti (ne conta infatti poco più di un migliaio) per cui non è previsto il ballottaggio, la legge prevede comunque il ritorno alle urne tra due settimane.

La legge, in questi casi, prevede infatti che: «In caso di parità di voti si procede a un turno di ballottaggio fra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti, da effettuarsi la seconda domenica successiva. In caso di ulteriore parità viene eletto il più anziano di età. In questo caso il più anziano è Sergio Buelli.


Speciale elezioni acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 28 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA