«Banconote rubate, devo controllare» L’anziana 81enne sventa la truffa

«Banconote rubate, devo controllare»
L’anziana 81enne sventa la truffa

In azione un truffatore che ha chiesto di controllare delle banconote. La vittima, 81 anni, si è messa a gridare.

«Salve signora, sono un carabiniere: devo controllare alcune banconote perché forse girano delle partite rubate. Posso entrare e me le mostra?». L’incipit è lo stesso di tante truffe purtroppo messe a segno ai danni di persone anziane anche nella nostra provincia. Ma ieri non è andata così: la vittima, 81 anni, di fronte al fantomatico carabiniere – un italiano sui 30, 35 anni, che parlava in modo forbito – ha però capito che c’era qualcosa di strano, anche perché ormai le tecniche utilizzate dai truffatori di anziani sono per fortuna note.

E così alle 9,30 di martedì 11 settembre, in una casa di Castelli Calepio, la potenziale vittima si è messa a gridare, di fatto costringendo il malvivente a darsi alla fuga a mani vuote. L’anziana ha anche subito avvisato il 112 e fornito una dettagliata descrizione del finto carabiniere ai veri militari dell’Arma della stazione di Grumello, che poco dopo hanno raggiunto la casa della donna per raccogliere la denuncia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA