Castelli Calepio, cerca di uccidere la moglie La sperona con l’auto e tenta di darle fuoco

Castelli Calepio, cerca di uccidere la moglie
La sperona con l’auto e tenta di darle fuoco

È stato arrestato un indiano di 42 anni che fortunatamente non è riuscito nel suo intento perchè la moglie è riuscita a fuggire.

Il tentato omicidio si è consumato in un parcheggio di via Quarenghi a Castelli Calepio, quando una donna di origine indiane di 34 anni è stata aggredita dal suo ex marito (i due sono in fase di separazione), un connazionale di 42 anni che era in auto con il figlio 14enne. L’uomo l’ha speronata e ha cercato di dare fuoco all’auto della moglie cospargendola con due taniche di benzina, poi torna verso la sua auto, forse per prendere l’accendino. Fortunatamente la donna ha avuto il sangue freddo ed è riuscita a fuggire, andando direttamente alla caserma dei carabinieri di Grumello del Monte per denunciare quanto accaduto.

Subito sono partite le ricerche dell’uomo che sentendosi accerchiato si è presentato spontaneamente dopo un’ora e mezza in caserma. I militari gli hanno messo le manette ai polsi con l’accusa di tentato omicidio e atti persecutori. L’uomo, invece, sostiene di non avere intenzione di uccidere la moglie, ma solo di spaventarla.

I due si erano separati a gennaio quando la donna aveva deciso di andare fuori casa e con sè aveva portato il figlio minore di 10 anni, mentre il maggiore di 14 era rimasto a vivere a casa con il padre. Una decisione che l’uomo non condivide tanto da sporgere denuncia ai carabinieri per violazione degli obblighi di assistenza familiare. La storia era poi proseguita con minacce, fino alla denuncia della donna ad agosto e il fatto di avvenuto nella mattinata di mercoledì 11 dicembre.


Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 12 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA