Cimitero di Tagliuno saccheggiato I ladri rubano anche le statue
Il saccheggio al cimitero di Tagliuno

Cimitero di Tagliuno saccheggiato
I ladri rubano anche le statue

Nella notte fra giovedì e venerdì il cimitero di Tagliuno è stato pesantemente saccheggiato. I malviventi, entrati nel camposanto scavalcando il muro di cinta, hanno rubato una cosa sola. Anzi, un solo materiale: rame.

Il bottino, secondo quanto riferisce la polizia locale, è composto da almeno un centinaio di portavasi di rame, sottratti sia dai loculi sia dalle tombe a terra, ma anche da alcune statue asportate proprio dalle urne. Non solo. I malviventi hanno fatto irruzione anche in alcune cappelle di famiglia dove, ad essere sottratti, sono stati lucernari e altri materiali decorativi in rame. A finire nel mirino della banda di delinquenti è stata soprattutto una porzione precisa del cimitero di via Bertoli, ovvero il lato nord della nuova ala: «Dall’intera parete di loculi della sezione nord mancano tutti i portavasi – chiarisce Isacco Boffelli, comandante della polizia locale – mentre alcune tombe a terra sono state private delle statue. Evidentemente i malviventi non sono riusciti a rubare tutto ciò che avevano in mente visto che, accanto a una tomba, abbiamo trovato la statua della Madonna a terra: con ogni probabilità era troppo pesante, ed è stata abbandonata dopo essere stata divelta».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 1 aprile 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA