Due pedoni investiti sulle strade Tragedie a Terno e Telgate - video
L’attraversamento di Terno d’Isola

Due pedoni investiti sulle strade
Tragedie a Terno e Telgate - video

Due incidenti mortali nel giro di tre ore sulle strade bergamasche. A Telgate una donna di 65 anni è stata investita da un autocarro e un 30enne id Sotto il Monte è stato travolto da un’auto sulla strada provinciale.

Due incidenti accomunati dall’ attraversamento della strada che si è rivelata fatale.

Il primo a Telgate verso le 17.30, Anita Plebani, 65 anni, originaria di Palosco stava camminando sul ciglio della strada in via Passerera, in un punto sprovvisto di marciapiedi a pochi metri dalla sua abitazione quando è stata travolta da un autocarro.Tra le ipotesi al vaglio delle forze dell’ ordine non si esclude che la signora stesse attraversando la strada, passando davanti l’ uscita di un parcheggio laterale rispetto alla via Passerera, dove si trovano un condominio con dei negozi. Proprio nel momento in cui Anita Plebani è passata è arrivato il mezzo pesante che l’ ha investita.

La salma della donna è stata portata nella sua abitazione, una villa in via Rossini dove è stata allestita la camera ardente. Anita Plebani era vedova e lascia cinque figli. Il funerale si terrà lunedì alle 15 nella chiesa parrocchiale di Telgate.

http://www.ecodibergamo.it/videos/video/incidente-mortale-donna-investita-a-telgate_1028503_44/

Il secondo incidente mortale è accaduto, invece, a Terno d’Isola, dove A ndrea Pullara, 33 anni, operaio residente a Sotto il Monte Giovanni XXIII è stato travolto sulle strisce mentre attraversava, probabilmente senza aver atteso che il semaforo pedonale indicasse il via libera con la luce verde. La tragedia si è consumata lungo la strada provinciale 166 che collega Ponte San Pietro con Calusco d’ Adda verso le 20.30.

Andrea Pullara, a piedi si trovava sul ciglio della strada, provenendo da via Marconi, dove cento metri più indietro si trova la stazione ferroviaria. Ha raggiunto le strisce pedonali, dove l’ attraversamento è illuminato e regolato da un semaforo. Andrea ha attraversato ma, purtroppo, lo ha fatto proprio mentre lungo la provinciale passava un’auto guidata da un cinuqantacinquenne residente in un paese dell’ Isola. L’ impatto è stato tremendo e il trentatreenne è stato sbalzato a diversi metri di distanza, sull’ asfalto.

Subito sono stati chiamati i soccorsi e, sul posto, sono intervenute un’ ambulanza e l’ automedica del 118. Il personale ha cercato disperatamente di rianimare il paziente, purtroppo senza l’ esito sperato. Al medico non è rimasto altro da fare che constatarne il decesso.

La salma della vittima è stata portata nella camera mortuaria del policlinico di Ponte San Pietro a disposizione dell’ autorità giudiziaria, per l’ eventuale autopsia. La data dei funerali verrà stabilita nelle prossime ore.

Forse perché non c’ era la luce», racconta la testimone.

Sembra che il camionista non abbia visto la signora arrivare dal ciglio della strada e l’ ha investita. L’ impatto è stato violento: la donna è stata sbalzata per alcuni metri ed è finita in mezzo alla carreggiata. Il camionista inizialmente non si era accorto della signora, ma non appena ha sentito si è subito fermato per verificare cosa fosse accaduto.

Immediato l’ allarme al 112.

Sul posto sono intervenuti i mezzi del 118 con le pattuglie di carabinieri di Bergamo e Grumello. La strada è stata chiusa al traffico dalla protezione civile per un’ ora circa, in modo da consentire la rimozione della salma e del mezzo incidentato, ora sotto sequestro.

«Andava al lavoro» Sul posto si è subito formata una piccola folla di residenti e passanti. Tra questi c’ erano alcuni colleghi del camionista, portato dai carabinieri in ospedale per verificare se avesse assunto sostanze alcoliche o droghe prima di mettersi alla guida. Uno dei colleghi del camionista, ieri sera, ha detto che «lui stava andando a lavorare e non ha visto la signora».

Intanto già ieri sera la salma della donna è stata portata nella sua abitazione, una villa in via Rossini dove è stata allestita la camera ardente.

Anita Plebani era vedova e lascia nel dolore i cinque figli.

Il funerale si terrà lunedì alle 15 nella chiesa parrocchiale di Telgate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA